Unire, Partecipare, Collaborare.
IL PUNTO DI RIFERIMENTO PER OGNI FARMACISTA VENETO

LOGIN UTENTI

ULTIME NOTIZIE

28/04/2021

COVID. OK REGIONE VENETO A PROTOCOLLO PER VACCINAZIONI IN FARMACIA. SI POTRANNO INOCULARE 381.000 DOSI

> Dettagli

25/04/2021

LETTERA AI VENETI DEL PRESIDENTE ZAIA IN VISTA DELL'APPLICAZIONE DELLE NUOVE REGOLE RISPETTO AL COVID-19

> Dettagli

15/04/2021

DIGITALIZZATA IN VENETO L'EROGAZIONE DEGLI ALIMENTI PER CELIACI. ASSESSORE LANZARIN, "NELL'OTTICA DI SEMPLIFICARE I SERVIZI, L'ACQUISTO CON LA TESSERA SANITARIA ELETTRONICA"

> Dettagli

26/03/2021

COVID. IN VENETO PARTE CAMPAGNA INFORMATIVA SUI VACCINI. UN "SUPEREROE" INTERVISTA I VERI ESPERTI.

> Dettagli

> ARCHIVIO NOTIZIE

Logo Regione Veneto Logo Federfarma Italia Logo del Ministero della Salute Logo dell' Agenzia Italiana del Farmaco

AL VIA LE VACCINAZIONI IN FARMACIA: FEDERFARMA VENETO FIRMA L'ACCORDO CON LA REGIONE VENETO.

Le farmacie potranno vaccinare tutti i cittadini che non presentano particolari fattori di rischio e saranno collegate all’anagrafe vaccinale regionale.

 

Con l’approvazione oggi da parte della Giunta Regionale, diventa realtà l’accordo tra Federfarma Veneto e Regione Veneto che consentirà ai cittadini di essere vaccinati anche in farmacia.
Più in dettaglio, l’intesa prevede che possano essere vaccinati dai farmacisti tutti i cittadini che non presentano particolari fattori di rischio, nell’ambito delle categorie individuate dalla Regione.

Le farmacie, inoltre, saranno collegate all’anagrafe vaccinale regionale grazie ad una app appositamente sviluppata: saranno quindi perfettamente integrate, anche sul piano informatico, nella rete dei soggetti attivamente coinvolti nella campagna di vaccinazione, insieme alle Aziende socio-sanitarie e ai Medici di Medicina Generale.

Le farmacie aderenti - al momento circa il 60% del totale - utilizzeranno i vaccini di Johnson & Johnson e di AstraZeneca, in quanto come noto più facili da conservare.

L’accordo prevede inoltre una formazione “sul campo” per i farmacisti, presso i Centri Vaccinali di Popolazione, con il supporto degli operatori delle aziende socio-sanitarie, fermo restando la partecipazione ad uno specifico corso di formazione, già completato da centinaia di farmacisti di tutto in Veneto.

«Sicuramente si tratta di un accordo storico sia per i cittadini sia per i farmacisti - sottolinea il dott. Andrea Bellon, presidente di Federfarma Veneto, associazione che rappresenta circa 1.200 farmacie in tutta la regione -. Per i cittadini andremo a creare dei punti di vaccinazione in ogni quartiere e saremo presenti anche nelle aree rurali e montane, moltiplicando il potenziale di vaccinazione proprio quando, con l’apertura della vaccinazione agli over 60, la campagna si rivolge ad una fascia di popolazione particolarmente numerosa: le farmacie potranno così dare un contributo determinante per ridurre le attese e accelerare la campagna. Per le farmacie, si tratta di un ulteriore, forte riconoscimento della loro appartenenza al sistema sanitario territoriale e delle potenzialità di quel concetto di “farmacia dei servizi” che come Federfarma siamo impegnati da sempre a promuovere».

Compatibilmente con l’effettiva disponibilità di dosi, le vaccinazioni nelle farmacie di tutto il Veneto potranno iniziare già entro la seconda settimana di maggio.

> Scrivi al Presidente di Federfarma Veneto