Unire, Partecipare, Collaborare.
IL PUNTO DI RIFERIMENTO PER OGNI FARMACISTA VENETO

LOGIN UTENTI

ULTIME NOTIZIE

18/02/2020

Nuovo coronavirus - Dieci comportamenti da seguire.

> Dettagli

14/02/2020

INFLUENZA. NUOVO REPORT VENETO. GIA' 285.500 A LETTO, SITUAZIONE IN LINEA CON LE ANNATE PRECEDENTI. IL PICCO E' VICINO

> Dettagli

06/02/2020

GIORNATA RACCOLTA FARMACO A FAVORE DEI PIU' BISOGNOSI. NEL VENETO ADERISCONO 495 FARMACIE E 145 ENTI ASSISTENZIALI. ASSESSORE ALLA SANITA', "RINGRAZIO I 3000 VOLONTARI IMPEGNATI PER UNA SETTIMANA NELLA RACCOLTA. FANNO PARTE DEL NOSTRO DNA LA SOLIDARIET

> Dettagli

04/02/2020

Coronavirus 2019-nCoV

> Dettagli

> ARCHIVIO NOTIZIE

Logo Regione Veneto Logo Federfarma Italia Logo del Ministero della Salute Logo dell' Agenzia Italiana del Farmaco

> NOTIZIE > CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO. APPROVATO IL PROGETTO DI LEGGE CHE RIORDINA LA MATERIA DEI TURNI E ORARI DI SERVIZIO DELLE FARMACIE. MAGGIO-2019

08/05/2019
Consiglio Regionale del Veneto. Approvato il Progetto di legge che riordina la materia dei turni e orari di servizio delle farmacie.

Il Consiglio regionale del Veneto ha approvato all’unanimità nella seduta odierna il Progetto di legge di iniziativa consiliare n. 393 “Disciplina dell’orario di servizio, dei turni e delle ferie delle farmacie”.

La proposta è volta al riordino della normativa regionale in materia di turni diurni, notturni e festivi, nonché di orari di apertura e chiusura delle farmacie sul territorio regionale, in ottemperanza dei prìncipi generali enunciati dalla legge n. 27/2012 “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 24 gennaio 2012, n. 1, recante disposizione urgenti per la concorrenza, lo sviluppo delle infrastrutture e la competitività” (Decreto Monti), riformando, ad esempio, la turnazione delle ferie e potenziando le modalità di informazione al cittadino, attraverso l’attivazione di appositi canali digitali, affinché possa conoscere quali farmacie sono dì turno nel territorio dì competenza dell'ULSS.

Nel corso del dibattito, è stata sottolineata la particolare valenza delle novità introdotte dall’articolo 7 della Proposta di legge, norma che, disciplinando le modalità del servizio notturno, prevede l’obbligo di dispensare i medicinali di cui alle disposizioni nazionali vigenti in materia di tariffa per la vendita al pubblico di medicinali, nonché dispositivi medici, latte e alimenti per la prima infanzia