Unire, Partecipare, Collaborare.
IL PUNTO DI RIFERIMENTO PER OGNI FARMACISTA VENETO

LOGIN UTENTI

ULTIME NOTIZIE

23/05/2018

MALFUNZIONAMENTI SU SISTEMA INFORMATICO RICETTA DEMATERIALIZZATA IN VENETO. TECNICI REGIONE, AL LAVORO PER RISOLVERE EVENTO STRAORDINARIO. SI GESTISCONO 350 MILIONI DI OPERAZIONI L'ANNO.

> Dettagli

11/05/2018

VENETO: SALE PROTESTA CONSUMATORI PER CODE E RITARDI NELLE FARMACIE OSPEDALIERE. Tribunale del Malato scrive a Presidente Zaia e Assessore Sanita' Coletto

> Dettagli

16/03/2018

CANCRO. PRESENTATA A NEGRAR RICERCA NAZIONALE AIOM-AIRTUM. VENETO RECORD PER SOPRAVVIVENZA E SCREENING. COLETTO. "ORGOGLIOSI. GUERRA PER LA VITA SI COMBATTE SENZA TETTI DI SPESA E CON RETE ROV-IOV-RTV".

> Dettagli

13/03/2018

SANITA'. IN VENETO TOTEM NEGLI OSPEDALI PER FAR PARLARE LA GENTE. ZAIA, "PRIMA CUSTOMER SATISFACTION DI PERSONE CON CARTA E BIRO. LEGGERO' PERSONALMENTE TUTTE LE SEGNALAZIONI CHE ARRIVERANNO"

> Dettagli

> ARCHIVIO NOTIZIE

Logo Regione Veneto Logo Federfarma Italia Logo del Ministero della Salute Logo dell' Agenzia Italiana del Farmaco

DISSERVIZI NEL SISTEMA INFORMATICO REGIONALE PER LA RICETTA DEMATERIALIZZATA, IL PRESIDENTE FONTANESI (FEDERFARMA VENETO): CI SCUSIAMO PER I DISAGI. ABBIAMO GIA' SEGNALATO LE CRITICITA' ALLA REGIONE.

“Ci scusiamo con cittadini e pazienti per i disagi ed il disservizio riscontrati in questi giorni nelle farmacie a causa del malfunzionamento del sistema informatico regionale per la ricetta dematerializzata. I farmacisti, come sempre, hanno cercato di sopperire con professionalità ed impegno alle criticità e dove possibile evadere le richieste dei pazienti che sono in estrema difficoltà. Ci siamo già attivati presso la Regione perché il problema venga risolto nel più breve tempo possibile”.

Così il presidente dei Federfarma Veneto, Alberto Fontanesi, interviene per spiegare e sottolineare le difficoltà delle farmacie di questi giorni. Nello specifico il sistema informatico regionale per la ricetta dematerializzata, denominato sar (sistema di accoglienza regionale), negli ultimi giorni è spesso vittima di problemi tecnici, rallentamenti e black out che non consentono ai farmacisti di erogare i farmaci richiesti.  

“Si tratta di un problema serio – sottolinea Fontanesi – perché metti in grave difficoltà i cittadini che non riescono a reperire i farmaci. Dal canto nostro stiamo facendo tutto quello che è nelle nostre possibilità, ma quando il sistema va in tilt se il paziente non ha il promemoria cartaceo del medico, ma solo la tessera sanitaria per noi è impossibile erogare il farmaco. E questo ci crea ancor più difficoltà per le patologie gravi, per gli anziani, per le mamme e per i bambini e per tutte quelle persone che hanno bisogno urgente”.

“Solo nell’ultima settimana dalla Regione abbiamo ricevuto 6 comunicazioni che ci segnalano semplicemente i problemi tecnici che naturalmente non interessano solo noi, ma anche i medici di base che utilizzano il nostro stesso sistema informatico per inserire la ricetta. I cittadini, quindi, fanno coda dal medico per il medesimo disservizio informatico e successivamente rischiano di aspettare tempi lunghi anche nelle nostre farmacie per avere in mano il farmaco. È tutta la filiera che è in difficoltà per i disservizi informatici che provocano problemi ai pazienti”.

“Comprendiamo fino in fondo il disagio del cittadino e le sue lamentele e ci scusiamo perché le farmacie sono abituate a dare un standard di servizio d’eccellenza. Per questo ci siamo attivati immediatamente con la Regione e gli uffici preposti per segnalare i ripetuti problemi e disservizi del sistema informatico e ci auguriamo che la situazione venga risolta nel più breve tempo possibile perché a rimetterci sono le persone in difficoltà”.

> Scrivi al Presidente di Federfarma Veneto