Unire, Partecipare, Collaborare.
IL PUNTO DI RIFERIMENTO PER OGNI FARMACISTA VENETO

LOGIN UTENTI

ULTIME NOTIZIE

26/03/2021

COVID. IN VENETO PARTE CAMPAGNA INFORMATIVA SUI VACCINI. UN "SUPEREROE" INTERVISTA I VERI ESPERTI.

> Dettagli

26/02/2021

NOMINATI DA ZAIA I NUOVI DIRETTORI GENERALI DELLA SANITA' VENETA.

> Dettagli

09/01/2021

COVID-19. DOTTOR RIGOLI, "TEST DI ULTIMA GENERAZIONE RICONOSCIUTI ASSIMILABILI ALLA BIOLOGIA MOLECOLARE. CONFERMA CHE IL VENETO AVEVA VISTO LA STRADA GIUSTA"

> Dettagli

28/12/2020

VACCINI. 186.225 ATTESI IN VENETO ENTRO IL 25 GENNAIO. ZAIA, "MACCHINA SANITARIA PRONTA E COLLAUDATA. SIAMO IN GRADO DI GESTIRE QUALSIASI QUANTITA' DI DOSI""

> Dettagli

> ARCHIVIO NOTIZIE

Logo Regione Veneto Logo Federfarma Italia Logo del Ministero della Salute Logo dell' Agenzia Italiana del Farmaco

IN FARMACIA ANCHE UN AIUTO PER FERMARE LA VIOLENZA SULLE DONNE.

Anche le 1.200 farmacie aderenti a Federfarma Veneto partecipano al "Progetto Mimosa" presentato oggi in tutta Italia: in farmacia locandine e brochure con contatti utili e il QR code per scaricare una app dedicata messa a punto da Fondazione Vodafone

Un aiuto concreto in farmacia per le donne vittime di violenza: anche le 1.200 farmacie aderenti a Federfarma Veneto aderiscono al “Progetto Mimosa”, presentato oggi in tutta Italia, promosso a livello nazionale da Federfarma, Farmaciste insieme e Fondazione Vodafone Italia.

Già dalla giornata di oggi è possibile trovare nelle farmacie le locandine e una serie di brochure finalizzate da una parte a sensibilizzare i cittadini sul tema e sull’importanza di rompere la cortina di silenzio che spesso lo circonda, dall’altra a fornire alle donne vittime di abusi (ma anche ai loro amici e familiari) informazioni e contatti utili per chiedere aiuto. Non manca inoltre una app dedicata, sviluppata da Fondazione Vodafone: anche con questo strumento tecnologico si punta a informare e sensibilizzare la popolazione, fornendo allo stesso tempo dei contatti utili che possono essere immediatamente attivati per chiedere aiuto.

«Il progetto Mimosa - sottolinea Andrea Bellon, presidente di Federfarma Veneto - esiste fin dal 2014 e come Federfarma siamo stati fin da subito coinvolti per sostenere questa iniziativa. Oggi lo rilanciamo, con materiali informativi più aggiornati e nuove tecnologie, anche perché le restrizioni prolungate dovute alla pandemia possono avere aggravato ulteriormente molte situazioni già delicate, limitando allo stesso tempo le opportunità di chiedere aiuto. Le farmacie invece sono un luogo facilmente accessibile, vicino a casa e con un orario di apertura esteso, un luogo dove è anche facile recarsi con una scusa se serve. E soprattutto la capacità di ascolto, la riservatezza e il rapporto di fiducia che si instaura con i cittadini sono elementi essenziali della professione del farmacista. Per questo motivo, senza avere la pretesa di poter risolvere un tema che sappiamo essere molto delicato, ancora una volta, anche su questo campo, le farmacie sono pronte a fare la loro parte».

> Scrivi al Presidente di Federfarma Veneto